CAPICHERA

L'AZIENDA

In uno scenario unico, incastonata fra le rocce granitiche della Gallura, in Sardegna, e accarezzata dalla brezza marina, sorge Capichera, marchio storico della viticultura Sarda ed icona del Vermentino .

Sebbene la tradizione vitivinicola della famiglia Ragnedda avesse radici remote, e alcune vigne già crescessero in un territorio particolarmente vocato, è stato nei primi anni ’80 che Fabrizio e Mario intuiscono il grande potenziale del Vermentino vinificato in purezza.

Fabrizio e Mario sono convinti che il Vermentino, prodotto nei vigneti di famiglia, possa rivelarsi un vino bianco di altissimo profilo in grado di confrontarsi con i migliori (vini) del panorama internazionale.

Essi comprendono che l’incontro straordinario di questo vitigno con i suoli granitici vicini al mare può dare vita a qualcosa di unico.

Portano avanti, con passione, un processo di nobilitazione che traccia quello che è un percorso unico nel suo genere. Investendo grandi energie, utilizzano da subito tecniche innovative e fissano nuovi ed elevati standard qualitativi .

L’attenzione al vigneto è prioritaria e rigorosa, perché il vino è il frutto della terra e le piante vanno curate, una per una; e poiché ogni appezzamento ha peculiarità proprie che caratterizzano le uve   si comincia, da subito, a produrre vini da singoli vigneti. Anche in cantina si avanza lungo la strada dell’innovazione: comincia, primi al mondo, la vinificazione del Vermentino in barrique.

Il 1980 vede la nascita del primo Vermentino in purezza con etichetta Capichera.

L’approccio con il mercato ripaga dopo pochi anni l’impegno messo in campo. L’accoglienza entusiastica porta ad una crescita della produzione e apre agli scenari nazionali ed internazionali, dove il Capichera inizia a comparire nelle carte dei vini di prestigiosi ristoranti.

La passione per il Vermentino spinge l’azienda a individuare le nuove e grandi potenzialità del terroir nel quale sorgono le vigne, così come il lavoro in cantina si affina ulteriormente.

Capichera, con il proprio lavoro e con i suoi vini, ha il merito della rinascita e della rivalutazione enologica in Sardegna, divenendo negli anni ‘90 un modello che ha cambiato profondamente il modo di concepire il vino in questa regione. Modello fondato su una produzione di qualità ad alto valore aggiunto, ricerca continua, sviluppo di tecniche innovative in cantina, viticoltura rispettosa dell’ambiente e costruita sulla responsabilità sociale. Grazie a tutto ciò Capichera ha prodotto un impulso decisivo per la nascita della denominazione DOCG Vermentino di Gallura, e successivamente della DOCG Vermentino di Gallura Vendemmia Tardiva.

Da allora Capichera ha ampliato i suoi orizzonti produttivi e la gamma di prodotti offerti. Oggi conta circa 50 ettari vitati, curati con una rigorosa passione che ne ha valorizzato le caratteristiche.

Oltre al Vermentino l’azienda ha puntato anche su altri vitigni, che nel terroir Gallurese riescono ad esprimersi in modo unico ed originale, dimostrando che in Sardegna è possibile produrre eccellenti vini non solo dai tradizionali vitigni, come il Vermentino, o riscoprendo grandi autoctoni come il Carignano e il Cannonau, ma anche da vitigni internazionali come il Syrah.

Oramai presente in molti paesi del mondo , Capichera è oggi un riferimento per l’enologia mondiale.